KeeperPAM VS CyberArkSoluzioni PAM a confronto

Stanchi del tempo, del denaro e delle risorse che la vostra implementazione di CyberArk spreca? Passate a Keeper e semplificate la vostra implementazione PAM a un prezzo migliore.

Richiedi una dimostrazione

I professionisti dell'IT cercano una piattaforma unificata

L'84% dei responsabili IT dichiara di voler semplificare la propria soluzione PAM nel 2023.

Le funzioni PAM non necessarie rimangono inutilizzate

In media, i team IT dichiarano di utilizzare solo il 62% delle attuali funzionalità PAM.

La PAM tradizionale è troppo complessa

Il 56% dei responsabili IT dichiara di aver provato a implementare una soluzione PAM, ma di non averla mai implementata completamente.

Tabella di confronto tra Keeper e CyberArk

Keeper Secrets Manager

CyberArk

Gestione degli account con privilegi e delle sessioni (Privileged Account and Session Management, PASM)
Gestione segreta
Zero-trust
Zero-knowledge
No
Senza agente
No
Sicurezza trasparente
No
Gestione unificata di password e chiavi segrete
No
Compilazione automatica delle password
No
Estensione per browser
No
Gestione delle sessioni
Cassetta di sicurezza per password
SSO
MFA
Accesso con privilegi per fornitori
Rotazione delle password
Scoperta dell'account
In arrivo nel 2024
Gestione dell'elevazione dei privilegi e delle deleghe (Privilege Elevation and Delegation Management, PEDM)
No
Gestione dei diritti di utilizzo dell'infrastruttura cloud (Cloud Infrastructure Entitlement Management, CIEM)
No
App a misura di cliente
Valutazione elevata
Valutazione media
Disaster recovery
Senza sforzo
Difficile
Distribuzione
Facile
Difficile
Resoconti personalizzabili
Scelta da menu a tendina
Richiede query SQL
Facilità d'uso
Facile
Difficile
Prezzi
Bassi
Alti
Costi operativi
Bassi
Alti
Costi di implementazione
Nessuno
Alti
ROI rapido
ore
Mesi
Documentazione
Eccellente
Mancante
Plugin + SDK per l'accesso alle chiavi segrete
Molti
Pochi
Gestione delle sessioni con privilegi
Connessioni dirette al database per gestione sessioni con privilegi
* Tramite i plugin
Certificazione FedRAMP
No
Certificazione StateRAMP
No
Conforme a SOC2
Conforme a ISO27001
Supporto clienti
Dedicato
Mediocre
Tempo di attività
99.9%
99.5%

Visualizza la tabella di confronto completa

KeeperPAM VS CyberArk: caratteristiche e categorie

In silenzio, le soluzioni PAM utilizzano Apache Guacamole

Il componente centrale del gateway del Session Manager con privilegi di CyberArk si basa su un prodotto open-source chiamato Apache Guacamole.

Anche Keeper fa così. Tuttavia, il team di Keeper per l'accesso con privilegi comprende gli sviluppatori originali e il presidente di Apache Guacamole. Keeper ha investito nel continuo sviluppo di Guacamole e come tale ha creato Keeper Connection Manager (KCM), dotato di funzionalità quali installer aziendali e connessioni dirette ai database. L'impegno di Keeper nello sviluppo di ulteriori funzionalità esclusive del nostro portafoglio pone KCM in una posizione di vantaggio rispetto ad altre soluzioni PAM e fa progredire la comunità dell'open source.

In silenzio, le soluzioni PAM utilizzano Apache Guacamole
Prezzi e costi operativi

Prezzi e costi operativi

Gli utenti hanno riferito che i prezzi di CyberArk sono molto più alti e complessi di quelli di Keeper. CyberArk richiede inoltre dei servizi professionali per determinati aggiornamenti. Secondo il riepilogo finanziario di CyberArk, circa il 40% dei ricavi di CyberArk è riconducibile a "Manutenzione e servizi professionali" e gli aggiornamenti più importanti possono richiedere servizi costosi.

KeeperPAM è progettato per scalare con le vostre esigenze. Non applichiamo alcun costo di implementazione, consentendovi di accedere a funzionalità PAM di prim'ordine a una tariffa fissa e contenuta.

Senza agente e senza client

CyberArk utilizza agenti per molte delle sue funzioni. Inoltre, può richiedere l'installazione di molti componenti diversi del server. A seconda dell'accesso degli utenti, potrebbe essere necessario installare anche il Vault, Privilege Vault Access (PVWA), Central Policy Manager (CPM), Privileged Session Manager (PSM), PSM per SSH, Privileged Threat Analytics (PTA) e altri ancora per l'alta disponibilità o il bilanciamento del carico.

Keeper Connection Manager (KCM) è semplice da implementare su un gateway Windows o Linux e supporta SSH e RDP senza agenti o client. Gli utenti finali accedono ai server collegandosi all'interfaccia ultraveloce e altamente reattiva di KCM attraverso qualsiasi browser web standard.

Senza agente e senza client
Gestione delle chiavi segrete basata sul cloud tradizionale VS moderna

Gestione delle chiavi segrete basata sul cloud tradizionale VS moderna

CyberArk è stato tradizionalmente distribuito on-premises, con opzioni cloud aggiunte alle sue offerte negli ultimi anni.

Keeper Secrets Manager (KSM) fa parte della piattaforma KeeperPAM ed è stato ottimizzato per il cloud fin dal primo giorno. La soluzione completamente gestita e basata sul cloud protegge le chiavi segrete dell'infrastruttura o qualsiasi altro dato riservato. KSM richiede solo un singolo gateway protetto da installare nell'ambiente di destinazione. Combinando password e chiavi segrete in un'unica interfaccia utente di facile utilizzo, gli amministratori IT possono gestire facilmente regole complessi e creare resoconti dettagliati.

Zero-knowledge e zero-trust

Le soluzioni PAM, come CyberArk, in genere non dichiarano di avere architetture "zero-knowledge". Keeper ha sempre superato gli standard di mercato in materia di crittografia e privacy. L'intero ecosistema di Keeper è zero-knowledge e zerotrust fin dalla progettazione. Keeper non può accedere ai dati dei clienti.

Il modello di sicurezza di Keeper è stato testato per l'utilizzo in ambienti altamente protetti e Keeper è leader nell'ottenimento delle autorizzazioni FedRAMP e StateRAMP. – oltre ad altre certificazioni.

Zero-knowledge e zero-trust
Strumenti per le password ampiamente accessibili

Strumenti per le password ampiamente accessibili

I prodotti PAM tradizionali, come CyberArk, sono costosi, richiedono una gestione on-premises, sono difficili da usare, hanno implementazioni impegnative e lunghe e non monitorano né proteggono ogni utente su ogni dispositivo da ogni luogo.

La soluzione PAM di nuova generazione, zero-trust e zero-knowledge di Keeper è comoda, facile da usare, dal provisioning rapido e richiede personale IT ridotto al minimo, il tutto fornendo una sicurezza leader del settore apprezzata da migliaia di organizzazioni e milioni di persone in tutto il mondo. Accedete a Keeper su qualsiasi dispositivo, da qualsiasi luogo, mantenendo la massima sicurezza.

Siete pronti ad abbandonare la soluzione CyberArk PAM tradizionale?
Passate subito alla piattaforma di gestione degli accessi con privilegi di nuova generazione di Keeper.

Richiedi una dimostrazione

close
close
Italiano (IT) Chiamaci