Proteggete la vostra infrastruttura con una soluzione di accesso remoto zero-trust.

Keeper Connection Manager offre a DevOps e team IT accesso immediato a RDP, SSH, database ed endpoint Kubernetes tramite browser.

Most Promising Enterprise Security 2021 G2 Enterprise Leader Winter 2024 Global Infosec Award Winner Cyber Defense Magazine 2023

Realizzata dai creatori della piattaforma Apache Guacamole

Accesso sicuro a qualsiasi sistema o dispositivo senza una VPN

Keeper Connection Manager è un gateway agentless che può essere installato in qualsiasi ambiente on-premise o cloud.

Agentless and clientless

Super veloce e reattivo

Comandi di accesso semplici

Caratteristiche principali di Keeper Connection Manager

  • Protocolli RDP, SSH, K8s e VNC Desktop
  • Condivisione della sessione multiutente
  • Connessioni al database con MySQL, PostgreSQL, SQL Server
  • Controlli di accesso in base al ruolo
  • Isolamento del browser remoto (RBI)
  • Autenticazione a due fattori
  • Accessibili dai dispositivi mobili
  • Integrazione con Active Directory, SSO e LDAP
  • Registrazione sessioni
  • Branding personalizzato

Implementazione facile

Nessun client particolare da installare, nessun plug-in e nessun limite alla concomitanza con altri programmi.

1. Configurazione

Configurate KCM sulla vostra rete, sia on-premise che nel cloud.

2. Connetti

Connettetevi facilmente a una macchina dovunque vi troviate usando il vostro browser web.

3. Integrazione

Progettato per essere integrato a molti sistemi e protocolli di terze parti.

Perché le organizzazioni più importanti scelgono Keeper Connection Manager

Niente da installare

Accedere a una macchina è semplice come aprire un sito web e accedervi. Nessun plug-in particolare o software client da installare.

Intuitivo

Interfaccia utente semplice, veloce e intuitiva, compatibile con tutti i browser web.

Audit semplificato

Registrazione delle sessioni con punti di interesse per identificare rapidamente e facilmente i punti in cui si è svolta l'attività durante le sessioni.

Sessioni di co-browsing

Condividete le sessioni attive con altri utenti per una collaborazione ottimale.

Implementazione rapida

Opzioni di installazione flessibili con Docker su qualsiasi ambiente on-premise o cloud. Autenticazione senza intoppi con SSO, AD e LDAP.

Isolamento dalla rete

Keeper Connection Manager può essere distribuito negli ambienti "air-gapped" (isolati) per supportare i requisiti di sicurezza della rete più stringenti.

Funziona su dispositivi mobili

Supporta i browser web di iOS e Android sui dispositivi mobili e sui tablet con tutte le funzionalità, tra cui RDP, Database e sessioni SSH.

Assistenza reattiva

I clienti aziendali ricevono formazione dedicata e assistenza 24 ore su 24.

Isolamento del browser remoto (RBI)

L'Isolamento del browser remoto di Keeper è un approccio zero-knowledge per isolare le attività di navigazione web dai dispositivi gestiti e non gestiti degli utenti finali.

  • Sicurezza zero-knowledge: Sperimentate la vera privacy con sessioni del browser che non contengono dati dei clienti
  • Navigazione del Web sicura e semplificata:: Accesso sicuro a siti interni ed esterni, senza rischi di esposizione dei dati in caso di compromissione del dispositivo
  • Compilazione automatica delle credenziali:: Utilizzate il gestore di password di Keeper per accedere ai siti senza problemi e senza dover inserire manualmente le credenziali
  • Compatibilità e sicurezza migliorate:: Accedete ai siti web attraverso il browser Chromium aggiornato, indipendentemente dalla versione del browser locale dell'utente

Apprezzata da milioni di professionisti IT

Keeper Connection Manager è stata realizzata dai creatori di Apache Guacamole, apprezzata da oltre 10 milioni di utenti.

Risorse

Domande frequenti

Come faccio a installare Keeper Connection Manager?

Keeper Connection Manager può essere installato in qualsiasi ambiente Windows, Linux o del cloud con container Docker. Per le istruzioni, vedere qui.

Quali protocolli sono supportati?

VNC, RDP, SSH, Telnet, Kubernetes, MySQL, PostgreSQL, Microsoft SQL Server.

È disponibile l'autenticazione multifattoriale?

Sì, Keeper Connection Manager supporta Duo o il TOTP per l'AMF. Se utilizzi un SSO come Entra ID (Azure) o Okta, l'autenticazione multifattoriale può essere attivata per il provider d'identità.

Gli utenti devono installare qualcosa sulle macchine client?

No, tutto ciò che serve è un browser web e una connessione a Internet. Keeper Connection Manager è una soluzione senza client e senza agente.

Gli utenti hanno accesso alla mia intera rete quando effettuano l'autenticazione?

No. KCM utilizza il principio dei privilegi minimi. Gli utenti hanno accesso soltanto alle connessioni che sono state loro concesse in modo esplicito dall'amministratore.

C'è modo di evitare di inserire direttamente nel codice sorgente le credenziali del collegamento all'interno di Keeper Connection Manager?

Sì. Keeper Connection Manager si integra direttamente con Keeper Secrets Manager, consentendo agli amministratori di configurare i collegamenti sul server e di conservare le credenziali nella cassetta di sicurezza crittografata di Keeper.

Come faccio a fare la migrazione da Apache Guacamole a Keeper Connection Manager?

I pacchetti di Keeper Connection Manager utilizzano gli stessi file di configurazione e lo stesso schema per database come upstream, pertanto basterà semplicemente sostituire la vostra distribuzione trasferendo gli stessi dati e copiando la vostra configurazione. Inoltre, se Keeper Connection Manager era stato installato usando i pacchetti RPM, sarà necessario installare anche i pacchetti già esistenti di Keeper Connection Manager per qualsiasi estensione.

close
close
Italiano (IT) Chiamaci